Pistoia: una delegazione cinese visita la città

Pistoia, 11 marzo 2014

Una delegazione cinese a Pistoia.

Si è conclusa oggi, martedì 11 marzo 2014,  la visita di due giorni della delegazione cinese della provincia di Tianjin alla nostra città. Il Direttore Generale e quattro funzionari di ZDVTI, un campus con oltre quattrocentomila studenti, hanno incontrato i rappresentanti di Centro Studi Cultura Sviluppo, ente pistoiese leader europeo del programma della Commissione Europea EYE – Erasmus for Young Entrepreneurs. Le parti intervenute hanno siglato due importanti accordi di collaborazione in tema di mobilità degli studenti e di assistenza tecnica da parte di CSCS per il miglioramento organizzativo del sistema di formazione professionale della controparte cinese. Per ZDVTI la delegazione è composta da:

Zhang Xing Hui – Direttore Generale
Zhou Yin Huan – Direttore finanziario
Zhao Hui Qiang
Lyu Wan Jiang
Wang Si Min

Per il Centro Studi pistoiese, che ha aperto nel 2013 anche una sede a Berlino, coinvolta in teleconferenza nell’incontro, la delegazione era composta da:

Giovanni Crisonà – Presidente
Ana Sarateanu – Responsabile del settore Ricerca
Reelika Parve – Responsabile Progetti Internazionali
Eva Maria Henckel – Direttore di Abuplus International GMBH (consociata tedesca di CSCS) collegata in
teleconferenza

All’incontro sono stati anche invitati, in qualità di osservatori, i rappresentanti della Provincia di Pistoia: la dott.ssa Anna Pesce, quale Dirigente del servizio della formazione professionale e il responsabile del Sistema Qualità Dott. Fabio Croci. I partecipanti hanno scambiato molte informazioni inerenti i diversi sistemi di formazione e di accompagnamento al lavoro e la parte cinese ha espresso vivo interesse per approfondire le tematiche dei servizi del collocamento e dell’orientamento.

La visita segue ad un primo incontro avvenuto in novembre dell’anno passato a Tianjin, del Direttore Generale di ZDVTI con il Presidente di CSCS, in occasione della conferenza di celebrazione del decennale di fondazione del campus cinese. In tale occasione Crisonà, parlando alla platea dei politici e amministratori presenti alla conferenza, aveva lanciato la proposta di una collaborazione fra il nostro territorio e la provincia di Tianjin nel settore della formazione professionale e dell’innovazione e l’idea è stata accolta al volo dai rappresentanti cinesi. Nei due mesi successivi alla conferenza l’incontro è stato preparato accuratamente sono stati scritti e tradotti i protocolli d’intesa e infine la delegazione è potuta così arrivare nella nostra città per la firma ufficiale.

Tianjin è una provincia moderna di circa undici milioni di abitanti, che sconta i problemi ambientali di una crescita avvenuta molto rapidamente e nella quale lo stato sta realizzando una nuova politica di sviluppo che spinge verso la crescita della autoimprenditorialità e della iniziativa privata con l’obiettivo di uscire dal meccanismo di uno sviluppo principalmente basato sull’investimento e il controllo pubblico.

Nel pomeriggio, dopo l’incontro ufficiale e la firma dei due protocolli d’intesa, la delegazione ha visitato anche il vivaio di Gilberto Stanghini, noto per le sue tecnologie innovative nel riciclo delle acque e nella tutela dell’ambiente. Il nostro territorio rappresenta un interesse concreto per il know how che gli imprenditori locali possiedono e possono proporre al partner cinese, che si propone non solo direttamente come importatore di servizi qualificati e modelli organizzativi, ma anche come potenziale acquirente di tecnologie produttive, assistenza tecnologica e soprattutto, come espresso ripetutamente anche nelle visite guidate sul territorio, come potenziale punto di appoggio per le nostre imprese locali verso l’intero mercato cinese. La delegazione ha espresso particolare interesse per il settore del mobile, per le tecnologie del vivaismo e per tutto l’indotto di supporto del ferroviario.
Le imprese che fossero interessate a presentare i propri servizi o prodotti al partner cinese di CSCS potranno rivolgersi gratuitamente al numero 057350444 / cina@cscs.it

Fonte: comunicato stampa Centro Studi Cultura Sviluppo

About the Author: giovanni

Leave A Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *